ABOUT ME

Something about Franco Fadanelli.

Sono nato nel 1982 a Trento e nella mia città mi ha sono laureato nel 2010 in Lettere, per la precisione nel corso di laurea specialistica in Filologia e Critica Letteraria. Ma non di solo studio vive l’uomo. Durante gli anni dell’università ho avuto la fortuna di lavorare più volte come conversatore, assistente e insegnante di italiano in un corso internazionale di italiano per stranieri organizzato dalla Fondazione Bruno Kessler/Istituto Trentino di Cultura. Anche la mia prima esperienza come insegnante nel mondo della scuola è avvenuta durante gli anni dell’università in una scuola media privata, le Dame Inglesi di Rovereto.  Sempre durante l’università, ho collaborato e diretto due riviste universitarie con una piccola associazione di cui sono stato presidente. Per chi fosse curioso, sono disponibili sul blog i link ad alcuni numeri di una delle due riviste, “Daltrocanto“.

Negli anni successivi alla laurea ho collaborato più volte con The Union “Century 21st”, un’organizzazione non governativa georgiana per la tutela dei diritti umani. Insieme abbiamo realizzato diversi progetti rivolti ai ragazzi e dedicati al problema dei diritti delle minoranze etniche e religiose, soprattutto nell’area caucasica. Dal 2012 sono fondatore e board member di un’altra piccola ma attiva NGO con sede a Londra, Human Rights Focus (per gli amici HRF). Insieme a HRF ho collaborato ad alcuni progetti rivolti ai ragazzi della periferia londinese, prendendo parte come trainer anche ad alcuni incontri. Nel mondo della scuola ho collezionato altre piccole supplenze, soprattutto nei licei, che mi hanno permesso di apprezzare ulteriormente l’importanza e la fortuna di lavorare con i ragazzi.

Complice una crescente infatuazione per PC, ereader e tablet, negli ultimi tre anni ho seguito con interesse e passione la nascita dell’editoria digitale. A testimoniare la data post quem della nascita di questo amore, potete trovare a questo link un mio articolo scritto nel 2010 per il quotidiano locale “Il Trentino”. Se vi ho tentati, prima di leggerlo concedetemi solo un piccolo avviso: il titolo non lo avevo scelto io. Ero convinto allora e lo sono ancora di più oggi, che il passaggio dalla carta al digitale sarà inevitabile, quanto naturale. Anche questo blog è in gran parte frutto delle mie riflessioni sulle opportunità offerte dagli strumenti digitali al mondo della scuola e della cultura.

Proprio per questo dal 2013 lavoro ad un progetto per la realizzazione di una piattaforma digitale per la creazione e distribuzione di testi scolastici digitali. Nel marzo 2014 il progetto è stato selezionato e finanziato da Trentino Sviluppo S.p.A. come beneficiario del bando Seed Money rivolto alla creazione di imprese ad alto livello innovativo.

Annunci